venerdì 1 febbraio 2008

USIGNOLO degli UCCELLI

La classe degli Uccelli comprende vertebrati vertebrantis con il cuore diviso in due metà, destra e sinistra non comunicanti tra loro, in modo che la destra non sappia mai cosa fa la sinistra e viceversa. Gli arti anteriori sono sapientemente mutati in ali mentre quelli posteriori assicurano postura e deambulazione simile ai bipedi umani. Il corpo è rivestito di penne, di varie misure e colori, indispensabili per scrivere poesie e componimenti che solo certi simili (il papero solitario, il busone punta cava, o il Falco della Serna) possono comprendere appieno. Il becco ha forma diversa a seconda dell'armonizzazione del canto e del cibo da ingerire. Un elemento scheletrico di importanza fondamentale è "lo scheletro nell'armadio" che ogni buon uccello conserva gelosamente custodito e di cui non ama parlare. Ama invece sventolare ai quattro venti le sue verità e la sua versione che dovrà essere accettata come Verità Suprema e incontestabile. L'uccello che più si addice a questa descrizione è l'Usignolo del Lago (Med-Rock Megarhynchos)
Caratteristiche Faunistiche Principali
La famiglia di appartenenza è la famiglia degli Famiglia (in italiano: famiglia); appartiene all'ordine degli Ordine (in italiano: ordine) che è composta da un solo Genere (musical-poetico-assoluto). A questo Genere (in italiano: genere) appartiene una sola specie e tante sottospecie (in italiano: sottospecie) di seguaci. La famiglia è divisa in un'unica sottofamiglia (in italiano: sottofamiglia) e tante tribù (in italiano: tribù) di discepoli. L'usignolo del Lago è celebre fin dai tempi antichissimi per il suo modo delizioso di cantare, gorgheggiare e trillare; il suo verso tipico è il Vocalizzo Rotante. L'usignolo Med-Rock-Megarhynchos è di dimensioni variabili, a seconda della stagione, ha un piumaggio cangiante per mimetizzarsi in qualsiasi situazione: sa infatti assumere le sembianze di un poeta tra i cantori e di cantore tra i poeti, in modo da sembrare quasi sempre un po' cantastorie fuori luogo. È un esemplare che nasce e vive già vecchio. Non ci sono testimonianze di un suo passaggio dalla fase della giovinezza.
Distribuzione
Essendo quasi in via di estinzione, viene distribuito quasi ovunque ma solo in Italia ed è possibile trovarlo quasi sempre in offerta speciale (ved. Autogrill o edicole, comunque a metà prezzo) ed è quasi esclusivamente di passo estivo flamenco. Rarissime sono infatti le apparizioni invernali, per lo più concentrate in Liguria a domandarsi sulle precipitazioni nevose e i cambiamenti climatici.
Habitat
Vive e nidifica quasi ovunque, sia sugli scaffali sia nei giardini pubblici; predilige comunque la "quercia delle checche", dove comunque è molto presente. È estremamente stanziale, nel senso che quando nidifica in una sua dimora prediletta (ad esempio uno scaffale) poi ci resta per intere generazioni, dove non ha da temere insidie dall'uomo che si tiene precauzionalmente lontano dall'irritante saliscendi vocale. Si stabilisce prevalentemente nelle vicinanze dei grossi centri abitati.
Riproduzione
L'usignolo del lago si riproduce principalmente negli studi di registrazione dove depone dalle 9 alle 10 uova musicali, non tutte feconde. Alcune annate particolarmente sfortunate possono portare alla deposizione di tante uova infertili, che non portano nessun tipo di risultato. Durante la cova il maschio si alterna alla femmina. In alcuni casi coincide proprio.
Alimentazione
L'usignolo si ciba principalmente di larve e vermi di cui si circonda in abbondanza per non rimanere mai senza e mantenere sempre una prudente scorta di cibo. Durante la stagione invernale, se si trova in Liguria in riva al mare, ama anche procurarsi il cibo pescando, in modo da integrare la sua dieta con astici saltati in padella.
Abitudini generali
L'usignolo, e prevalentemente quello del tipo Megarhynchos, è perennemente indisposto verso il prossimo. Autoritario e dispotico, può far succedere un mezzo casino se le cose non vanno nel verso che conviene a lui. Una famiglia particolare e unica, quella del Lago, si è saputa evolvere in maniera sorprendente, raggiungendo uno strepitoso grado di comunicatività col branco che guida. Laddove infatti non riesce a esprimersi col solo canto, ha imparato anche a emettere versi scritti, lirici o in apposito sito.
Voce
Essendo nato già vecchio la voce dell'usignolo del lago non è soggetta a deterioramento o a consumo. Può però succedere, negli anni avanzati della carriera, di non essere soggetta nemmeno al "consumatore" che si tiene alla larga dai suoi stucchevoli vocalizzi da gallina strozzata (cfr. Fegiz Files)
Spostamenti
L'usignolo è un uccello che fa pochi voli, per lo più pindarici! Preferisce spostarsi su comodi mezzi climatizzati, con tappe prestabilite da agenzia e con l'autista personale scelto di volta in volta tra le favorite della sua corte, che spesso e volentieri viaggia al seguito proprio del capo branco.
Relazioni con l'uomo
Non si hanno notizie di relazioni e scambi bilaterali col genere umano. Ci sono tracce di scambi a senso unico, per lo più commerciali, che sono abbastanza fragili e farraginosi e per questo tendono a spezzarsi molto facilmente; basta interrompere il flusso di denaro a senso unico, oppure variare il livello di devozione ad un qualsiasi stadio sub-assoluto. Non ci sono prove però che questi rapporti vengano intrattenuti col genere umano.
Status e conservazione
L'usignolo del lago è una creatura refrattaria agli avvistamenti del pubblico. Possono godere della vista dell'Usignolo Megarhynchos solo pochi fortunati prescelti, selezionati personalmente secondo criteri di ossequiosità e reverenza. È pertanto un animale velato di mistero... i pochi prescelti sostengono che è perfettamente conservato. Altri lo segnalano in avanzato stato di decomposizione. Prove certe non ce ne sono ed essendo questo uno studio a carattere prevalentemente scientifico, dobbiamo rimandare un giudizio più induttivo-capacitivo ad una sua prossima e inevitabile (purtroppo) uscita pubblica. Speriamo che ci risparmi le iperboli. E anche le parabole. Soprattutto quella del fringuel prodigo.

Bookmark and Share Bookmark and Share

0 commenti:

Posta un commento

Social+Vocalizzo=Socializzo

ARCHIVIO FACT

Subscribe in a Reader

  © Blogger template Starry by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP