sabato 28 febbraio 2009

In preda a una crisi di creatività mango si è isolato nel deserto per raccogliere le idee. E siccome è un autentico poliglotta, ha imparato a scrivere poesie in una lingua di sabbia

3 commenti:

Stefano 2 marzo 2009 07:05  

buon inizio di settimana e grazie per la tua visita ...
un bacio ...

Arianna,  2 marzo 2009 11:19  

infatti fare un rally nel deserto è molto pericoloso, non tanto per le tempeste di sabbia quanto per la presenza delle poesie in lingua morta del mango...per poterle capire è necessario suicidarsi!

Gioia,  4 marzo 2009 11:29  

Ovviamente le sue poesie fanno parte di un miraggio del deserto.

Posta un commento

Social+Vocalizzo=Socializzo

ARCHIVIO FACT

Subscribe in a Reader

  © Blogger template Starry by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP